Archivio

Archive for 13 febbraio 2010

Verso l’uscita

13 febbraio 2010 Lascia un commento

Berlusconi, il giorno dopo.
Alcune cose sappiamo. Una è che Berlusconi sta andando rovinosamente verso l’uscita. Non c’è alcuna ragione di esultare. “Rovinosamente” si riferisce all’ Italia, non a Berlusconi che è salvo perché non ha neppure una reputazione da perdere. E ha strumenti per farsi glorificare. Un’ altra cosa sappiamo: ogni aspetto della vita italiana è stato colpito, ferito, vandalizzato, la moralità, la memoria, la storia, i legami fra cittadini, le connessioni fra le parti del Paese, interessi, garanzie. L’Italia è stata resa gretta, avida, razzista. La “caccia al negro” di Rosarno, i respingimenti in mare ad opera della Marina Militare, le carceri dei suicidi e i lager dei centri di espulsione, le ronde e la distruzione dei campi nomadi sono cambiamenti brutali nella vita italiana. A coronamento di tutto ciò, Berlusconi, che ha taciuto mentre in Calabria infuriava la pulizia etnica, proprio in Calabria va ad annunciare ( il giorno dopo il “Giorno della Memoria”) che “gli immigrati sono criminali”, primo capo di governo, dopo le guerre nella ex Yugoslavia, ad incitare dall’alto all’odio razziale. Poi lancia un piano anti-mafia che non è altro che il lavoro che i magistrati stanno facendo da soli e da anni a rischio e al costo della vita. La terza cosa che sappiamo è che non ci sarà un “dopo” nel senso di un ritorno alla relativa normalità del “senza Berlusconi”, se mai c’è stata. Ci troveremo in un paesaggio umano e politico del quale non ci sarà più traccia, per molti neppure memoria, dell’ Italia di prima. I Radicali dicono: “illegale prima, illegale dopo”. Giusto.
di Furio Colombo

Annunci