Archivio

Archive for 7 dicembre 2012

Luce

7 dicembre 2012 Lascia un commento

crisidinataleBologna è una città del centro-nord ed considerata una città benestante. A Bologna la Caritas dà da mangiare a 5.400 persone e tra di loro il numero degli Italiani cresce di giorno in giorno. A Bologna 1.500 persone non sanno dove andare a dormire.
Anche mia figlia è andata a lavorare alla mensa della Caritas. Si dichiara atea, ma la compassione non è chiesastica, è umana.
La Caritas è un’opera benedetta in un Paese che è stato avviato al Terzo Mondo con ferma premeditazione, un Paese dove si governa contro i poveri e dove non esiste reddito minimo di cittadinanza. Dove un ministro dichiara che dovremo fare a meno dello stato sociale perché è un lusso che non ci possiamo più permettere, mentre continueremo a permettersi evasori e corrotti. E dove la televisione è piena del parolaio Renzi che intende privatizzare ogni servizio ma gli Italiani sono avvinti dal suo scilinguagnolo e non lo capiscono.
Penso a questo Paese che si dichiara ancora cristiano. Penso al Vaticano che ha sostenuto per 18 anni Berlusconi solo per preservare i suoi interessi materiali e che ora è pronto a sostenere Monti purché di nuovo faccia solo i suoi interessi materiali.
Penso al lestofante Berlusconi che si caccia in bocca l’ostia come fosse un salatino.
Penso a Monti e alla sua cricca di bocconiani e professori della Cattolica e al loro stranissimo senso di cristianità. Anche i nazisti si denominavano cristiani. E persino Stormfront ha la faccia di dichiararsi difensore della fede. Cristiani erano i nazisti dei lager, e portavano la scritta “Gott mit uns” sulla cinta, mentre macellavano i loro fratelli.
Essere cristiani oggi è una strana nomea, pretesa da strani personaggi.
Ammiro la Caritas e quelli che ci lavorano. Spero che i suoi locali siano bene illuminati, perché al momento è l’unica luce che si vede in fondo al tunnel di Monti.
Viviana Vivarelli
http://masadaweb.org/

Annunci